8 maggio

La “kaldu de pexi” di ieri sera ha colpito e, unita all’ustione al naso, mi ha fatto rigirare nel letto tutta la notte… io volevo il buzio ma niente da fare… non ci stava.

Oggi è “dia dimingo” e si va a fare il giro dell’ isola: vediamo che ne esce…

L’ altro giorno siamo andate in città con i mezzi pubblici: adoro il modo nel quale mia figlia si muove e si comporta in un ambiente che non è il suo. La sua maturità ed il suo essere “open mind” ed integrata mi rendono felice ed orgogliosa.

Comunque mi è venuto da ridere per come noi, occidentali, ci creiamo false sovrastrutture e complicazioni, dipingendoci e creandoci realtà e situazioni artificiose mentre la vita è cosi semplice…

Beh ci siamo andate con “la luguer”, cioè un pulmino da dieci persone, che sta parcheggiato alla fermata e fa un tragitto definito, partendo solo quando è pieno… a Milano si fa i fighi e condividere un mezzo di trasporto lo si chiama “car sharing” o “car pooling”, pensando di aver avuto un’intuizione geniale mentre si è scoperto l’ acqua calda…

Tant’è…

Di certo posso cominciare a capire cosa sia la “morabeza” cioè l’amore per questa terra, la nostalgia, l’ immagine, il ricordo che si porta dentro del proprio passato. La nostalgia del rumore del mare.

Quando ti viene nostalgia non è mancanza. E’ presenza di persone, luoghi, emozioni che tornano a trovarti. (E. de Luca)

PicsArt_1462660630749PicsArt_1462689860263

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...